- - - - F O T O G R A F I E - P A R O L E - I D E E - - - -

www.flickr.com

venerdì 3 novembre 2006

riassunto delle puntate precedenti.


siamo alle porte dell'inverno,
e io mi sono accorto che ho lasciato le chiavi in Germania.
Forse non mi sento a mio agio nei panni dell'Italiano che abita in Italia e che si veste con le maglie e con la giacca pesante e va a lavorare, o nel mio caso a lezione all'università, con la u minuscola.
Io sono Giacomo, uno dei milioni di depressi psicopatici di questo mondo afflitto da carenze di vario genere. Arriva l'inverno e mi avvolge soffice e gelato nella sua morsa dei ricordi. I primi di novembre in Germania erano ancora i tempi di uno studente che si sentiva sradicato dal suo habitat naturale e trapiantato altrove, e si accorgeva ogni giorno di vita in meno che aveva, che quelli passati in italia, se non erano da buttare, erano serviti per il riciclo degli spazi non inseribili nella campana della raccolta del vetro, quello verde. Il vetro marrone per esempio mi da un senso di nausea, sarà perché legato alla birra che da quando sono piccolo detesto profondamente.
Ora mi ritrovo da solo nella mia stanza, che è fredda, si perché hanno fatto l'impianto nuovo qualche anno fa, ma camera mia d'estate è la più calda della casa, mentre d'inverno prima di entrare ho messo un comodo sacchettino di plastica dove dentro c'è la coperta d'ordinanza che viene fornita in automatico all'ingresso, un po' come quando vai in business class e ti regalano il giornale e il caffé.
Sarà che ora mi dico che sono in Italia già da troppo tempo, quindi da MARZO, mi sembra un periodo troppo lungo, e infatti come si nota non ho piu' messo un punto nelle ultime due righe, ma ora mi sono innamorato delle virgole e le userò al posto dei punti, per non farmi perdere il filo del discorso che è rimasto paralizzato dal freddo qualche riga più su, perché lui non aveva trovato la coperta, un po' come nelle promozioni dove c'è la riga scritta a carattere 1,5 che recita fino ad esaruimento scorte, oppure esaurimento nervoso del sottoscritto.
PUNTO.
ACCAPO.
NUOVO CAPOVERSO.
Alla fine sono ancora un bambino. O forse No.
Questa riga non mi piace.
quindi.
All>>> è intervenuto il backspace.
Fine della comunicazione.

5 commenti:

Ari ha detto...

i need an update.

Massimo Manuel ha detto...

Bentornato. A tutti gli effetti!

Jacko83 ha detto...

sono sempre stato qua eh..

Ilaluna84 ha detto...

Io preferisco i punti, alle virgole.

Comunque credo che siamo tutti un po' bambini.

FioZ ha detto...

anke io odio il vetro marrone. Mi ricorda bottiglie di birra che non adoro particolarmente...
Il tuo stile biografico invece mi piace più di prima...ma dimmi, di quali sostanze stupefacenti fai abuso? :D altro che punti e virgole...te ti fai le RIGHEEEEEEEE