- - - - F O T O G R A F I E - P A R O L E - I D E E - - - -

www.flickr.com

domenica 5 marzo 2006

Linea di confine

c'è una linea sottile che divide amicizia e amore. Quella linea invisibile.
E' come se di notte, perso in te stesso, vagassi alla ricerca della verità, che poi non saprai usare per i tuoi scopi, ma solo per fare altro casino. Non ci sono soluzioni a tutto questo. Prendi una bussola, mettila vicino ad un magnete e impazzirà. Oggi sono impazzito ancora, perché quella linea diventa sempre più sottile e trasparente nel momento in cui decidi di scavalcarla, oppure di reciderla, come un cordone ombelicale che determina autonomia e vita di un rapporto tra due persone. Siamo tutti che aspettiamo la prossima mossa, ho iniziato a pensare di dormire con un coltello a serramanico vicino, ma poi rischierei di tagliarmi e non di farmi spavento ogni volta che lo guardo. Quella fottutissima linea di confine, dove io non ho mai il passaporto, faccio l'immigrato clandestino, oltrepasso, poi ovviamente arriva qualche sbirro e a calci nel culo mi sbatte dentro un aereo e mi rimpatria verso il mio essere tremendamente normale.

Evadere. Rimpatriare. Evadere. Rimpatriare. Evadere. Rimpatriare.

La vita mia è memore dei miei errori e ci ricade ancora una volta. Ancora.
Mi guardo. Ho tutto e non ho nulla.
Perché se non si può amare,
La vita non ha più un senso civile di essere.
Vivi.

12 commenti:

anodino Tabaqui ha detto...

c'è un errore sull'ultima frase, preferirei "Lasciati marcire" invece che "Vivi", è più realistico...

Simone ha detto...

Ci sono viaggi per cui non paghi il bigletto, viaggi di cui non conosci la destinazione e che decidi di affrontare lo stesso, viaggi per i quali non ti rimborseranno il biglietto anche se la destinazione non ti è congeniale...
Fare fagotto di tutti i tuoi pensieri e non lasciare più tracce qui intorno...
Guardarsi avanti e un passo indietro a chi non centra con gli errori tuoi...
E mentre tutto questo si realizza, la luna è lì alta che ti guarda...

Simone

P.S.: aggiungimi ai tuoi contatti in msn (rumoredelsilenzio@hotmail.com)

Ilaluna84 ha detto...

Quella linea è DECISAMENTE troppo sottile. Ci sono passata.

Io ci credo, all'amicizia tra uomo e donna.

Ma è molto rischiosa.
perchè spesso, quando stai troppo bene con una persona dell'altro sesso, cominci giocoforza ad esserne attratta/o.

E se l'altro non ricambia è un autentico casino. Perchè rischi di mandare a monte anche l'amicizia di prima.

Siamo esseri complicati, in quanto dotati di un cuore.

Darkslayer ha detto...

Hey just returning the hello, sorry it took so long. ;)

Anonimo ha detto...

Quant'è vero ciò che dici...e quanto mi (ci) riguarda...Posso solo dirti che non sei il solo a comportarti così.Il desiderio di oltrepassare la linea sarà sempre più frequente per me, ora che sono tornata alla mia vita universitaria..........

Francesca

porcosenzali ha detto...

On air: Piece of my heart, Janis Joplin.

apepam ha detto...

Non si vuole mai abbastanza bene a noi stessi.

DoLceMoneLla ha detto...

a volte vorresti mantenere quella linea ben segnata perchè vuoi l'amicizia, ma altri sconfinano..
e l'amore ti chiedi cosa sia, ma è vivere davvero!

Anonimo ha detto...

quell linea,spesso,molto spesso non esiste da un lato...rabbia....
creep

Aripicia ha detto...

Allora vivi.
Quando arrivi a comprendere che la linea è sottile...sei già dall'altra parte.
Un sorriso
ari

Penta ha detto...

bah, devo ancora trovare qualcuno che mi faccio oltrepassare questa linea...

Jacko83 ha detto...

anodino Tabaqui: mah io non lo vedo un errore. lo vedo come il mio modo di essere.
Simone : sarà che in autobus non pago mai.. ecco è arrivata la multa..
Ilaluna84: ma per te esiste questa
amicizia?
E se l'altro non ricambia è un autentico casino. Perchè rischi di mandare a monte anche l'amicizia di prima.
Già fatto parecchie volte. e ora non so che fare.
Darkslayer: no problem you're welcome.

Francesca: pensaci se devi e se vuoi. Perché nel momento che lo fai non si torna indietro. e non si può ricostruirla.
PORCOSENZ'ALI: On air here too..

apepam: anche troppo.

DoLceMoneLla: Per me é vivere e morire allo stesso modo.

creep: già è proprio così. Che merda.

Aripicia: se devo vivere non varcherò mai nulla. Perché amare è un po' anche morire.

Penta: prima o poi ci arrivi e son cazzi.